Calcio: nuovo incubo per il Messina, dall’illusione del ripescaggio in serie C2 al rischio della mancata iscrizione in serie D!

http://www.meteoweb.it/images/messinacalcio/sanfilippo.JPG
Un nuovo colpo di scena ha sconvolto il mondo calcistico e sportivo di Messna: la società del patron Alfredo Di Lullo, l’Acr Messina che in una conferenza stampa ha presentato il nuovo logo, rischia di non iscriversi al campionato di serie D dove ha conquistato una difficoltosa salvezza nell’ultima stagione.
Fino a poche ore fa era ancora viva la speranza di poter ottenere il ripescaggio in serie C2, ma nuovi problemi stanno rendendo difficile quest’estate che si preannuncia molto più tribolata rispetto alle aspettative.

Il nodo principale è quello degli stadi.
Non è ancora chiara la situazione: la concessione del Celeste e del San Filippo, in mano del Sindaco Giuseppe Buzzanca, non è stata assegnata al nuovo gruppo che guida la società.
E’ chiaro che l’accordo per l’uso sportivo di almeno una delle due strutture è fondamentale per la realizzazione del progetto di Di Lullo & company.

Altro problema, quello della presentazione in Federazione dell’attestazione del saldo dei debiti sportivi, che il Curatore Fallimentare Domenico Cataldo entro il 27 giugno dovrebbe spedire in Figc. Cataldo, però, prende ancora tempo.

La nuova società si era presentata con ottimi propositi: il ripescaggio in serie C2, la costruzione di un organico di qualità e l’approdo in serie B nei giro di pochissimi anni.

Ma adesso le prospettive sono delle peggiori, perchè se diventa un problema anche l’iscrizione in serie D, significa che ancora l’ombra della gestione Franza pesa come un macigno e che tutti i danni degli ultimi anni difficilmente saranno ripianati in poco tempo.

E’ l’incubo calcistico e sportivo di una città ricca d’orgoglio e passione, di una città che sogna grandi palcoscenici ma che è ormai tristemente abituata a dover subire soprusi.
Possiamo definirlo l’ormai consueto e immancabile tormento estivo del calcio che, a Messina, non c’è più.