Università: primi laureati in Scienze dell’Enogastronomia mediterranea e salute

cibo%20italiano.jpg

Una nuova figura professionale si propone nel mondo del lavoro: da oggi l’Università di Messina ha “sfornato” i primi laureati del Corso in Scienze dell’Enogastronomia mediterranea e salute.

I tre giovani laureati, Vincenzo Rigoli, Cristina Scigliano e Ivan Vinci, potranno svolgere la loro attività nel settore enogastronomico, dalla preparazione e somministrazione di pasti nella piccola e grande ristorazione al ruolo di guida alimentare nel turismo culinario; dalla  valorizzazione e promozione dei prodotti alimentari tipici alla valutazione della qualità e delle caratteristiche chimico fisiche

 

degli alimenti, senza mai prescindere dal rapporto che intercorre tra alimentazione e salute. L’Istituzione di questo Corso di Laurea, attualmente trasformato in Scienze Gastronomiche ai sensi del D.M. 270/04, rappresenta un grosso successo per l’Ateneo di Messina ed in particolare per la Facoltà di Medicina e Chirurgia poichè colma un vuoto di offerta in un territorio come il nostro, che vanta antiche tradizioni enogastronomiche ed è ad alta vocazione turistica. Il CdL in Scienze Gastronomiche può svolgere infatti un ruolo fondamentale nella strategia della valorizzazione dell’immenso patrimonio  agroalimentare,  tipica espressione dell’estrema varietà di territori e di culture locali della Sicilia.