Oggi parte la Metropolitana del Mare nello Stretto, nuovo sistema di collegamenti veloci tra Calabria e Sicilia

 

tindari-jet.jpgPartirà stamattina il nuovo servizio di trasporto nell’Area Metropolitana dello Stretto di Messina: la ‘Metromare’ dello Stretto è finalmente una realtà. Il Sindaco Buzzanca ha giudicato positivi gli sforzi compiuti dal ‘Consorzio Metromare’ e sarà presente alla prima corsa della nave veloce diretta da Messina a Reggio Calabria. L’inaugurazione del servizio di Metropolitana del mare è fissata alle 13,15 di domani. Dieci minuti dopo dovrebbe partire anche la seconda nave di Rfi e Ustica Lines, alle 13,25, che fa la rotta su Villa San Giovanni. Sarà una giornata sperimentale ma il programma delle corse dovrebbe essere rispettato.

Quelle pomeridiane e serali da Messina per Reggio sono previste alle 14,05, alle 16, alle 17,20, alle 18,40, alle 19 e alle 20; quelle per Villa alle 14,35, alle 16,15, alle 17,20, alle 18,15 e alle 19,15. Non ci saranno, invece, i collegamenti per l’aeroporto dello Stretto. Devono essere limati gli accordi e definiti gli ultimi dettagli organizzativi. S

Ustica Lines, la società che detiene il 60 per cento delle azioni del Consorzio, è la compagnia di navigazione privata che effettua il collegamento tra Messina e Reggio e le Isole Eolie. Costituita nel 1993, possiede una flotta composta da numerosi mezzi veloci, navi ro-ro-cargo, ro-ro-pax e traghetti. Le navi che verranno utilizzate nel nuovo servizio sono di recente costruzione e presentano anche dignitosi livelli di comfort a bordo, oltre al rispetto rigoroso (almeno è quanto viene assicurato dai responsabili della Spa) degli standard di sicurezza.

RFI-Bluvia è il ramo societario del Gruppo Fs nato nel 2001, sulla base delle direttive comunitarie riguardo alla separazione tra il gestore della rete e il produttore dei servizi di trasporto. Rfi nel 2002 ha lanciato il marchio Bluvia per il traghettamento di treni, veicoli privati e automezzi commerciali. Nello Stretto il trasporto avviene tramite navi bidirezionali. Più volte, nel corso dell’ultimo decennio, feroci polemiche hanno coinvolto i vertici delle Ferrovie dello Stato, colpevoli di attuare evidenti politiche di dismissione nell’area dello Stretto, considerata improduttiva e marginale negli scenari nazionali.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della Metromare, il Presidente del Consorzio, l’ing. Filippo Palazzo ha dichiarato che l’impegno profuso da Rfi nell’attivazione del servizio di Metropolitana del mare testimonia la «rinnovata attenzione di Rete ferroviaria nei confronti di quest’Area, delle popolazioni siciliane e calabresi e dei 3 milioni di cittadini che ogni anno viaggiano tra le due sponde dello Stretto».