La Marcia dell’Unità d’Italia è arrivata a Messina nel weekend e adesso procede nella Provincia

 

150-anniversario-dellUnità-dItalia-300x285.jpgLa marcia del 150° anniversario dell’Unità d’Italia è partita la mattina del 3 novembre 2010 da Trieste, promossa dall’Istituto del Nastro Azzurro, l’associazione dei decorati con medaglia al valore militare, con l’importante patrocinio della Presidenza della Repubblica. La manifestazione vede protagonista in solitaria dall’ideatore dell’evento, il podista Michele Maddalena. Dopo un percorso che attraverserà tutta la Penisola e la Sicilia, raggiungerà Torino il prossimo 17 marzo 2011, nel 150° anniversario della proclamazione dello Stato Unitario. Nella nostra Sicilia e specie nel Messinese, Michele Maddalena, è arrivato venerdì 21 gennaio e proseguirà con le tappe che da Messina lo porteranno a Palermo il 28 gennaio. Il marciatore è latore di un messaggio di Unità e Italianità che sarà sottoposto alla firma di tutti i Presidenti delle Regioni e poi consegnato al Presidente della Repubblica. La provincia di Messina è attraversata proprio in questi giorni: Maddalena è partito sabato 22 dalla nostra città e arriverà negli anfratti più vicini al palermitano della nostra provincia il giorno di mercoledì 27. Queste le tappe che ha fatto nel weekend e he farà nei prossimi giorni:

 

– sabato 22 tappa 68^ da Messina a Portella S. Rizzo, Gesso e Villafranca;

 

– domenica 23 tappa 69^ da Rometta Marea, Fondaco Nuovo, Spadafora, Fondachelli V. Torregrotta, Monforte Marina, Giammoro, Merì e Barcellona Pozzo di Gotto;
– lunedì 24 tappa 70^ da Falcone, Patti, Gioiosa Marea, San Giorgio M. e Brolo;
– martedì 25 tappa 71^ da Capo d’Orlando, Rocca di Caprileone, Sant’Agata Militello, Torrenova e Acquedolci;
– mercoledì 26 tappa 72^ Marina di Caronia a Santo Stefano di Calastra.

 

Coordinerà nella provincia di Messina tutte le attività il Presidente provinciale del Nastro Azzurro, Maggiore f. Ris. Vincenzo Randazzo. Nei Comuni di Patti, Sant’Agata Militello e Aquedolci sono previste delle manifestazioni con la partecipazione di scuole e associazioni combattentistiche. Nel Villaggio di Gesso e nei Comuni di Villafranca, Rometta, Barcellona P. di G., Spadafora, Falcone, Caronia e S. Strefano di Camastra, prevista soltanto la deposizione di corone d’alloro ai Monumenti dedicati ai Caduti di tutte le guerre. Molte saranno le attività pianificate lungo l’itinerario tirrenico, che accoglieranno e sicuramente mitigheranno gli sforzi di Michele Maddalena, professore in pensione. Al termine della marcia in solitario, il maratoneta avrà percorso 4.215 chilometri, suddivisi in 112 tappe giornaliere, della lunghezza media di circa 38 chilometri, con un giorno di riposo ogni dieci tappe. La città e la provincia hanno dato un grosso contributo per favorire la sosta e il transito dell’atleta azzurro o meglio tricolore, tanti gli Enti, Associazioni e Aziende private, che a vario titolo stanno contribuendo alla felice riuscita dell’evento.