Domani l’incontro “Santi Medici e Taumaturghi” a Palazzo dei Leoni

ACQUA E FIORE_rid.JPGDomani 18 ottobre, alle ore 11, nel Salone degli Specchi della Provincia regionale si svolgerà la conferenza stampa per la presentazione della mostra “Santi, medici e taumaturghi – testimonianze d’arte e di devozione in Sicilia “, organizzata, in occasione dei 50 anni della “Villa Salus”, dalla famiglia Barresi in collaborazione con la Provincia regionale. Presenzieranno all’incontro: il presidente della Provincia, on. Nanni Ricevuto; il direttore responsabile della Casa di cura “Villa Salus”, Antonio Barresi; il Sovrintendente ai Beni Culturali, Salvatore Scuto e l’ideatore e organizzatore dell’evento, Saverio Pugliatti. Un evento da condividere con la città, è stata questa la molla che ha spinto la famiglia Barresi ad organizzare, per la ricorrenza dei 50 anni della casa di cura ” Villa Salus”, una mostra d’arte moderna dal titolo: “Santi, medici e taumaturghi – testimonianze d’arte e di devozione in Sicilia “. E sarà un avvenimento da ricordare perché per la prima volta sono stati raccolti dipinti, sculture, ex voto e materiali d’arte popolare, provenienti prevalentemente da chiese, monasteri e musei di tutta la Sicilia, che rivelano l’intenso rapporto che nel tempo ha saldato l’aspetto religioso a quello terapeutico. L’eccezionale raccolta, ideata da Saverio Pugliatti e riconducibile alla attività della casa di cura della famiglia Barresi, permette di constatare come la devozione nei confronti dei Santi guaritori abbia attraversato secoli che vanno dal Cinquecento all’Ottocento.
La rassegna, che verrà inaugurata dal presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, sarà ospitata dal 21 ottobre al 15 gennaio 2012 nelle sale del Monte di Pietà, messo a disposizione dal presidente on. Nanni Ricevuto, a riprova che poi non è cosi difficile la sinergia pubblico – privato. Il tema della mostra ha, come si diceva, il precipuo valore di mostrare un aspetto inedito del passato ed e stata l’occasione per gli esperti di studiare sculture ed opere d’arte fino ad oggi relegate alla semplice funzione di intermediari religiosi ai quali riservare solo culto e preghiera. L’organizzazione dell’evento si e avvalsa di un comitato scientifico composto da: Giampaolo Chillè, Stefania Lanuzza, Grazia Musolino, Teresa Pugliatti, Salvatore Scuto e Sergio Todesco, che ha messo in evidenza come quelle opere siano testimonianze preziose che possono essere elevate al rango di patrimonio artistico.
Molto interessanti le opere selezionate dai curatori Chillè, Lanuzza e Musolino.

Domani l’incontro “Santi Medici e Taumaturghi” a Palazzo dei Leoniultima modifica: 2011-10-17T17:17:03+02:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento