Ecco la barca da regata progettata dagli studenti dell’università

mille-e-una-vela-per-l-univ.jpgE’ stata varata ieri al Circolo del Tennis e della Vela una nuova barca da regata,  progettata  da un team di allievi dell’Ateneo messinese, che parteciperà a quella che ormai si può definire una “classica” degli appuntamenti universitari: il progetto “Mille e Una Vela per l’Università”, una regata che si svolgerà dall’8 al 10 settembre nelle acque di Mondello (PA) e che vedrà impegnate nella sfida 16 derive, delle quali 10 progettate da Università italiane.
Al varo della deriva erano presenti, tra gli altri il Rettore, prof. Francesco Tomasello, il Preside della Facoltà di Ingegneria, prof. Signorino Galvagno e il direttore Amministrativo dell’Università, avv. Giuseppe Cardile.
La barca, che è stata  battezzata col nome “unocinquezero”, è stata pensata per sfidare gli altri Atenei, adottando una costruzione tipo sandwich con core in balsa e pelli realizzate con fibre di lino, un materiale vegetale altamente innovativo per il settore nautico.
Il nome della barca  nasce dalla volontà di studenti e docenti, ed in particolare del Prof. Ing. Eugenio Guglielmino, responsabile d’Ateneo del progetto, e dell’Ing. Filippo Cucinotta, team manager, di dedicare la deriva al centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, un evento che ben incarna lo spirito di unità, confronto e lealtà sportiva che anima il progetto universitario.

I capolavori di Antonello da Messina sbarcano a Mosca

images.jpegDal 9 settembre al 20 novembre alcuni tra i capolavori di Antonello da Messina saranno esposti nei saloni della Galleria Statale Tretyakov di Mosca, che ospita la piu’ grande collezione di belle arti russe al mondo, mentre a dicembre arrivera’ in Sicilia una mostra sulle “Avanguardie Russe”. Si tratta della Madonna col Bambino benedicente e un francescano in adorazione (recto) e l’Ecce Homo (verso) del museo regionale di Messina; il San Gerolamo, il San Gregorio e il Sant’Agostino della Galleria regionale di Palazzo Abatellis di Palermo, opere d’arte che promuoveranno l’immagine della Sicilia in Russia nell’ambito delle manifestazioni in occasione dell’Anno bilaterale Italia-Russia “per la promozione della lingua e della cultura russa in Italia e dell’Italia in Russia”. L’importante esposizione e’ stata presentata oggi a Palazzo Abatellis di Palermo dall’assessore regionale per i Beni culturali e dell’Identita’ siciliana, Sebastiano Missineo, e quello per le Risorse agricole e alimentari, Elio D’Antrassi. I contenuti della mostra sono stati illustrati dal dirigente generale del dipartimento dei Beni culturali, Gesualdo Campo, e dalla curatrice della mostra e direttrice del Centro regionale del Catalogo, Giulia Davi’.