Emergenza Alluvione, è scontro tra Regione e Governo

alluvione-messina.jpgSui fondi per la ricostruzione del Messinese Jonico alluvionato il 1° ottobre del 2009, è duro scontro tra il Governo Regionale e quello Nazionale, dopo le manifestazioni di popolo dei giorni scorsi in cui i cittadini di Giampilieri e Scaletta Zanclea hanno chiesto aiuto e sostegno. “Formulo la mia totale solidarietà ai cittadini dei centri alluvionati della provincia di Messina, che anche in occasione della IX tappa del giro d’Italia, hanno espresso in maniera civile e composta, e senza interferire col regolare svolgimento della corsa, la loro protesta contro il governo nazionale per i ritardi nel finanziamento dei lavori di ristrutturazione e di messa in sicurezza del territorio” ha detto l’assessore al Turismo e allo Sport della Sicilia, Daniele Tranchida. Domenica scorsa, infatti, alla partenza della tappa Messina-Etna del Giro d’Italia poi vinta da Alberto Contador, i rappresentanti dei comitati civici di Giampilieri, Altolia, Briga, Molino, Pezzolo, Ponte Schiavo, Santa Margherita, Scaletta, Itala, San Fratello, Caronia, Castell’Umberto, Naso e Sant’Angelo di Brolo, hanno esposto striscioni per manifestare il loro malessere e la loro protesta. “Vanno sottolineati la compostezza e il senso civico mostrati, ancora una volta dagli abitanti dei centri alluvionati – ha aggiunto Tranchida – mentre è assolutamente inconcepibile l’indifferenza del governo nazionale per la loro situazione,con l’incomprensibile ritardo nell’erogazione dei fondi per la ricostruzione”.

Emergenza Alluvione, è scontro tra Regione e Governoultima modifica: 2011-05-20T08:30:00+02:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento