Messina celebra con passione il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

mail.jpegPoche manifestazioni pubbliche e ufficiali, a Messina, per la Festa dell’Unità d’Italia. Ma ci hanno pensato i privati cittadini e le associazioni a tenere alto il nome del Tricolore nella Città dello Stretto.
Molte bandiere sono state appese ai balconi della città, e due tricolori svettavano anche sul campanile del Duomo.
Ieri mattina, in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, l’Associazione culturale per la tutela e la conservazione del patrimonio storico e tecnico del trasporto pubblico siciliano ‘Ferrovie Siciliane’, con la partnership di Centostazioni (gruppo Ferrovie dello Stato), è stata protagonista delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia con l’evento “L’architettura di Angiolo Mazzoni nelle stazioni ferroviarie di Messina”. Dalle ore 09.30 alle ore 13.30, con ritrovo presso la hall dalla stazione ferroviaria di Messina Centrale, i soci di FERROVIE SICILIANE hanno accompagnato gli ospiti in tre distinte visite studio guidate e gratuite della durata di 45 minuti circa per illustrare l’architettura delle stazioni di Messina Centrale e Messina Marittima: un viaggio nel tempo alla scoperta dell’architettura dei Angiolo Mazzoni, progettista dei due impianti di Messina e tra i più importanti esponenti dell’architettura futurista a cavallo delle due guerre mondiali.

All’unisono, in 150 grandi e medie stazioni italiane, alle ore 12:00 è stato eseguito l’inno nazionale in onore della bandiera italiana, e sui monitor è stato proiettato un video che, attraverso le immagini dell’archivio storico delle Ferrovie dello Stato, ha raccontato le esperienze vissute da tutte le generazioni di italiani nei primi 150 anni di vita del nostro Paese.

Sempre per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Itala, nell’androne dell’Azienda Regionale Foreste Demaniali di Messina, diretta dall’architetto Giuseppe Aveni, e più precisamente in Via G. Bruno n° 144, è stata allestita una piccola mostra artistica. L’evento è stato organizzato proprio dal direttore Aveni che ha contattato l’artista Aldobrando, il quale, ad hoc per questa iniziativa, ha realizzato un’opera d’arte naturalistica e commemorativa dell’Unità d’Italia.
Anche stamattina l’androne dell’Azienda Foreste Demaniali è aperto al pubblico e alla cittadinanza che vorrà ammirare la piccola mostra, composta dai pannelli pitturati da Aldobrando e dalla grande radice simbolo di Altolia, una delle frazioni alluvionate il 1° ottobre 2009.

Messina celebra con passione il 150° anniversario dell’Unità d’Italiaultima modifica: 2011-03-18T08:50:19+01:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Messina celebra con passione il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Lascia un commento