Grande successo per il convegno internazionale sull’Alzheimer

images.jpgHa avuto grande successo il convegno sul tema “Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer tra clinica e ricerca” che s’è svolto venerdì scorso al Palazzo della Cultura, evento E.C.M. (Educazione Continua in Medicina) organizzato dall’Associazione per il “Supporto e la Ricerca sull’Alzheimer e le Demenze” (A.RI.A.D.) in sinergia con l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Messina e il Patrocinio del Comune di Messina.Dopo i saluti di rito del dott. Giuseppe Caristi e del dott. Antonio Alecci (Presidente e Segretario dell’A.RI.A.D.), hanno preso la parola introducendo i lavori il professore Placido Bramanti (Direttore scientifico IRCCS Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina), il dottore Giacomo Caudo (Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Messina), il professore Giuseppe Vita (Direttore U.O.C. di Neurologia e Malattie Neuromuscolari AOU Policlinico di Messina) e il dottore Giovanni Caminiti (Medico di Medicina Generale di Messina). In una sala conferenze gremita ha avuto, quindi, inizio la prima sessione, sul tema “La malattia di Alzheimer: l’importanza della diagnosi precoce”, moderata dal professore Placido Bramanti e dal professore Giuseppe Vita, durante la quale si sono succeduti gli interventi del professore Massimo Raffaele (Responsabile Centro UVA AOU Policlinico di Messina – tema: “Neurobiologia della memoria”), della dottoressa Maria Rita Di Pasquale (Neurologo, Responsabile Centro UVA AO Piemonte-Papardo di Messina – tema: “Mild cognitive Impairment e demenza: markers predittivi”), della professoressa Maria Grazia Arena (Responsabile Centro UVA AOU Policlinico di Messina – tema “Presente e futuro della terapia della malattia di Alzheimer”), della dottoressa Annalisa Baglieri (psicologo – tema: “Riabilitazione cognitiva nel Mild Cognitive Impairment”), e del dottore Gian Placido De Luca (Dirigente medico del Dip. Salute Mentale di Messina – tema: “Modello di assistenza domiciliare per le demenze: esperienza dell’ASP di Messina”). Dedicata alla “Diagnosi precoce e Neuroimaging”, invece, la seconda sessione, moderata dal dottore Salvatore Buonomo (Neurologo, già Direttore Centro UVA AO Piemonte-Papardo di Messina) e dal dottore Edoardo Sessa (Neurologo, Responsabile Centro UVA IRCCS Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina), che ha visto in successione gli interventi della dottoressa Silvia Marino (Neurologo, Neuroimaging expert – tema: “Markers predittivi nella diagnosi delle demenze: ruolo della diagnostica strumentale”), della dottoressa Martina Bocchetta (Lab. di Epidemiologia, Neuroimaging e Telemedicina, IRCCS Centro San Giovanni di Dio di Brescia – tema: “Declinazione dei nuovi criteri per la diagnosi di Alzheimer nella routine clinica: un protocollo armonizzato per la stima dell’atrofia ippocampale”), e del dottore Francesco Cordici (Neurologo – tema: “Diagnosi precoce tra mito e realtà”).  L’Associazione per il “Supporto e la Ricerca sull’Alzheimer e le Demenze” (A.RI.A.D.), di recente costituzione con finalità di solidarietà sociale rivolte principalmente alle persone affette da Demenze e Alzheimer e loro familiari, agisce sul territorio messinese nei settori della “Ricerca”, della “Prevenzione” e dell’”Ascolto e Consulenza”. Per informazioni relative alle finalità, ai servizi e alle attività organizzate è possibile contattare l’Associazione all’indirizzo e-mail ariadmessina@tiscali.it .

Grande successo per il convegno internazionale sull’Alzheimerultima modifica: 2011-03-09T08:18:14+01:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento