In consiglio comunale si discute del “Piano Messina 2020”

consiglio-comunale-messina-150x150.jpgIl Consiglio Comunale, tornato a riunirsi per proseguire l’attività deliberativa, ha esaminato, attraverso un ampio dibattito in Aula, il documento di piano Messina 2020, verso il piano strategico. Illustrato in Aula dall’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Scoglio, il documento è fondato sulla costruzione collettiva di una visione condivisa del futuro del territorio, attraverso processi di partecipazione, da realizzare attraverso una strategia e conseguenti progetti interconnessi, giustificati, valutati e condivisi, come coordinamento nelle assunzioni di responsabilità dei differenti attori nella fase di realizzazione di tali progetti. Il Piano Strategico è considerato come motore progettuale, tecnico e finanziario per la costruzione di politiche pubbliche alla scala dell’area urbana, ma con un campo d’azione che supera i confini comunali. Il piano operativo per la redazione del piano strategico Messina 2020, redatto dal Comune di Messina, – come si ricorderà – è stato esaminato dal Dipartimento regionale della programmazione ed ha ottenuto la certificazione finale. La valutazione elaborata dal nucleo regionale contiene i giudizi, che consentono di definire i punti da consolidare per il processo attuato. Complessivamente è stata valutata come media la coerenza interna ed esterna del Piano, e giudicato medio la risposta strategica che il Piano presenta rispetto alle domande territoriali rilevate. La Giunta del sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, aveva esitato nel luglio dello scorso anno, il documento del Piano Messina 2020 – verso il Piano Strategico, fondato sulla costruzione collettiva di una visione condivisa del futuro del territorio, attraverso processi di partecipazione, da realizzare attraverso una strategia e conseguenti progetti interconnessi, giustificati, valutati e condivisi, come coordinamento nelle assunzioni di responsabilità dei differenti attori nella fase di realizzazione di tali progetti. La partecipazione del Comune di Messina all’avviso di selezione per la promozione di Piani strategici, previsto dalla delibera CIPE n. 35 del 2005, era stata elaborata nel 2006, con il progetto “Messina 2020 – verso il Piano strategico” e rientra nell’ambito di un percorso di pianificazione strategica per promuovere un processo di governance urbana, tendente ad un coordinamento di vari soggetti, anche istituzionali, per il raggiungimento di obiettivi condivisi per sviluppare, in modo integrato, sia gli assetti economici, che quelli sociali e culturali. Un lavoro che, oltre agli obiettivi dei Fondi europei 2007-2013, ha come scopo la valorizzazione della sinergia tra impresa, ricerca e tecnologia. La Pianificazione Strategica è da costruire non solamente in riferimento (scenari, risorse e indirizzi) alla programmazione dei Fondi europei del 2007-2013, ma anche in riferimento agli indirizzi di Lisbona e Göteborg e all’obiettivo di puntare su ricerca, innovazione, economia della conoscenza e rapporto stretto e innovativo tra impresa, ricerca e tecnologia. Si tratta di pensare, in riferimento a tutto ciò, al ruolo ”metropolitano” che la città di Messina, la capitale del Val Demone, proiettata nel Mediterraneo, deve e vuole riconquistare nel prossimo futuro.

In consiglio comunale si discute del “Piano Messina 2020”ultima modifica: 2011-02-25T08:46:40+01:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento