Lite in sala parto, il Ministro Fazio in Città

fapo1.jpgAl Policlinico bisogna fare luce piena luce sull’accaduto dei giorni scorsi, ricostruendo minuto per minuto tutti gli eventi. La Città sta subendo l’onta di un episodio sgradevolissimo: la lite, in sala parto, di due medici che se le sono date di santa ragione mentre mamma e figlio sono rimasti giorni e giorni in gravi condizioni. Oltre ai due dottori presenti quel giorno, sono stati inscritti nel registro degli indagati altri tre medici che hanno partecipato al parto e all’intervento chirurgico che ne è seguito. I Carabinieri,  oltre ad aver acquisito la documentazione sanitaria di Laura Salpietro, hanno ascoltato alcuni testimoni della vicenda.
La vicenda ha richiamato l’attenzione del Ministro della Sanità Ferruccio Fazio, che proprio oggi è in visita dalla neomamma Laura Salpietro e dal suo bambino: la sua è una visita di solidarietà, ha detto, per porgere alla famiglia le sue scuse non solo in quanto ministro ma soprattutto in quanto medico. Fazio non si è espresso sulle condizioni di salute della signora, ma le ha assicurato la vicinanza delle istituzioni. Il Ministro ha voluto specificare che il suo compito non è quello di fare indagini o di stabilire dei nessi tra la lite e le complicanze del parto, ma ha sottolineato che comunque saranno applicate punizioni esemplari per coloro i quali hanno avuto un ruolo in questa vicenda. Un altro aspetto importante menzionato da Fazio è la regolamentazione dei rapporti tra il pubblici e privati, in quanto l’ospedale non è uno studio privato ma una struttura che offre un servizio pubblico: questo “scambio” spesso causa situazioni di non trasparenza, che può condurre a casi-limite non accettabili.
A parlare della vicenda è anche il direttore amministrativo del Policlinico, Giuseppe Pecoraro, che assicura: “saremo duri e inflessibili”, aggiungendo che la vicenda non è scaturita da un errore medico, in quanto i fatti vanno aldilà di tale competenza. Il direttore ha anche lamentato una certa aggressione mediatica nei confronti della sanità messinese, trovandosi anche in disaccordo con le parole del ministro Fazio nell’accusare il contesto della sanità messinese come fonte di origine della lite, poiché fatti singolari di questo tipo possono verificarsi anche altrove. Pecoraro ha preso le difese della sanità messinese, confutando anche l’accusa di “arretratezza” che in molti hanno rivolto, in un primo momento, alla struttura ospedaliera, concludendo con il suo fermo impegno nel prendere qualunque iniziativa per assicurare dei provvedimenti ai responsabili, che hanno inficiato il decoro della professione medica. Intanto, nel pomeriggio, si svolgerà una riunione straordinaria della commissione disciplinare dell’ordine dei medici per fare il punto della situazione e per prendere provvedimenti in vista degli sviluppi della vicenda.

Lite in sala parto, il Ministro Fazio in Cittàultima modifica: 2010-08-30T15:01:20+02:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento