Bonelli (Verdi) contro il Ponte sullo Stretto

d302080.jpg”La crisi dell’auto in Italia e nel mondo e’ un dato consolidato e costante. Mentre il settore dell’automobile e’ in crisi, pero’, il diritto alla mobilita’ per le persone continua ad essere una necessita’ irrinunciabile per i tempi moderni. E’ venuto il momento di affrontare il problema dell’industria automobilistica in modo strutturale, guardando al futuro e non al passato”. Ad affermarlo in una nota e’ il presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, commentando i dati diffusi oggi da Federauto. Per Bonelli, ”bisogna riconvertire le filiere produttive per aprire, finalmente, una fase nuova industriare basata sulla mobilita’ pubblica, sulle auto elettriche e ad idrogeno: in poche parole bisogna avviare una riconversione ecologica della nostra industria cominciando proprio dal settore dell’auto”. Il governo, aggiunge, ”si impegni per un piano strutturale di mobilita’ pubblica nelle citta’ italiani. Le risorse si possono reperire rinunciando ad opere inutili come il Ponte sullo Stretto di Messina che alla fine costera’ ai cittadini circa 8 miliardi di euro. Attraverso un piano di riconversione industriale delle aziende automobilistiche in crisi, un piano per rinnovare il parco auto delle aziende di trasporto urbano, per acquistare nuovi tram si potrebbe affrontare in modo intelligente la crisi di stabilimenti come quello di Pomigliano d’Arco, salvaguardando i livelli occupazionali e il futuro di tante famiglie” conclude il presidente dei Verdi.

Bonelli (Verdi) contro il Ponte sullo Strettoultima modifica: 2010-08-13T10:38:42+02:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento