Nel campanile del Duomo di Messina l’orgoglio e la storia di una Città

MessinaDuomo_ok.jpgSorge a Piazza Duomo, si affaccia verso i colli Peloritani ed è il più grande orologio astronomico del mondo: il campanile di Messina nasconde una ricchezza storica, artistica e culturale assolutamente eccezionale. Collocato all’interno dell’altissima torre del campanile, che si alza per oltre 60 metri sul livello della piazza (e da cui è possibile ammirare un panorama fantastico sullo Stretto di Messina), ogni volta che l’orologio segna mezzogiorno (quindi ogni giorno, alle 12:00) una schiera di statue di bronzo di anima: un leone ruggisce, un uccello spiega le sue ali e due eroine storiche si alternano suonando la campana poco prima che una statua di Gesù appaia da una tomba.

Ed è così che ogni giorno a piazza Duomo si radunano centinaia di turisti, soprattutto d’estate quando il porto Messinese è una tappa prediletta delle principali rotte crocieristiche Mediterranee, per ammirare questo spettacolo d’arte e cultura. In questo modo, osservare l’ora e considerare il tempo può diventare un piacere, soprattutto quando a scandire i minuti sono le lancette di orologi nati dalla maestria di artisti che hanno dedicato al fluire del tempo vere e proprie opere d’arte: la torre-orologio di Messina non è un’esclusiva, ma in Europa ne esistono tantissime che nel corso della storia hanno rappresentato punti di riferimento secolari soprattutto in molte capitali d’arte e cultura del nostro continente.

Secondo un sondaggio di TripAdvisor (www.tripadvisor.it) , la community di viaggiatori più grande del mondo con oltre venticinque milioni di visitatori mensili, più di venti milioni di recensioni e opinioni e nove milioni di iscritti, la “torre del tempo”, quindi la torre orologio più amata d’Europa in quanto a indice di popolarità e recensioni turistiche è il Big Ben di Londra. Al secondo posto c’è la torre-orologio di Praga e al terzo posto, quindi sul gradino più basso del podio, proprio l’orologio astronomico di Messina. Inoltre, tra le dieci torri orologio più apprezzate d’Europa ce ne sono altre due Italiane: quella di piazza san Marco a Venezia, al settimo posto, e la Torre Rognosa di San Gimignano al nono posto.

Insomma, il turismo a Messina ha bisogno ancora di crescere, è basato quasi esclusivamente sul crocierismo ed è un turismo assolutamente asettico e passivo.
Ma, evidentemente, questa città ha ancora la forza di lasciare il segno nel cuore dello straniero.

Nel campanile del Duomo di Messina l’orgoglio e la storia di una Cittàultima modifica: 2009-06-09T11:38:22+02:00da VirgilioMessina
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Nel campanile del Duomo di Messina l’orgoglio e la storia di una Città

  1. Sarà perchè Messina è la mia città…ma il suo campanile secondo me merita piu’ del campanile di Praga che ho visto qualche anno fa!
    Speriamo che il turismo a Messina cresca sempre di piu’..il tuo articolo sicuramente lo aiuterà. Difatti, data la sua validità, è anche stato recensito in trivago.it, una grande community di viaggiatori online.

    Ciao

  2. Sarà perchè Messina è la mia città…ma il suo campanile secondo me merita piu’ del campanile di Praga che ho visto qualche anno fa!
    Speriamo che il turismo a Messina cresca sempre di piu’..il tuo articolo sicuramente lo aiuterà. Difatti, data la sua validità, è anche stato recensito in trivago.it, una grande community di viaggiatori online.

    Ciao

Lascia un commento