I più violenti terremoti della storia nello Stretto di Messina

terremotomessina.jpg

In base alle notizie storiche dall’età classica ad oggi, l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha creato nel proprio archivio una tabella in cui riepiloga tutti i più violenti terremoti che hanno interessato lo Stretto di Messina cercando di individuarne l’epicentro:


91
a.C. Reggio Calabria * (notizia non certa)

17 Reggio Calabria Messina
374 Reggio Calabria
650 Sicilia nord-orientale
853 Messina
1494 Messina
1509 Calabria meridionale
1783 Calabria
1783 Calabria meridionale – Messina
1783 Calabria
1783 Calabria centrale
1783 Calabria
1786 Sicilia nord-orientale
1894 Calabria meridionale
1907 Calabria meridionale
1908 Calabria meridionale – Messina
1975 Stretto di Messina

Particolarmente distruttivi per la città di Messina, oltre al terremoto del 1908 e al già citato sisma del 1783, bisogna anche ricordare quello del 16 novembre 1984 (160 morti, mille feriti circa), quello dell’8 settembre 1905 ( che colpì tutta la Calabria e il Messinese causando 600 morti e 300 mila senzatetto!), e quello che ebbe epicentro nella jonica il 23 ottobre 1907: il sisma di cento anni fa è da collegare a questi appena citati terremoti come culmine di uno sciame sismico molto intenso che interessò la faglia dello Stretto che tra fine ‘800 e inizio ‘900 visse un nuovo periodo d’instabilità, circa 110/120 anni dopo dello sciame sismico di fine ‘700.

Andando ancora più indietro nel tempo, l’altro sciame sismico è rilevabile tra fine ‘400 e inizio ‘500, quindi quasi 300 anni prima dello sciame di fine ‘700.

Per questo motivo è molto difficile fare delle statistiche sui tempi di ritorno di importanti fenomeni tellurici nello Stretto.