Taormina. La Norma di Bellini al Teatro antico, in prevendita europea anticipata

taormina-antico-teatro.jpgPerché conviene acquistare i biglietti di uno spettacolo di un’opera lirica con mesi di anticipo? Perché così ci riserveremo i posti migliori e questi a un prezzo migliore,in fondo è quello che si fa con i biglietti aerei: hai una maggiore scelta e costa meno se acquisti subito e non aspetti l’ultimo momento. Questa è la strategia messa a punto  da Enrico Castiglione per le stagioni operistiche della sua direzione artistica della sezione “Musica & Danza” di Taormina Arte e lo è  di nuovo per la quarta edizione del Bellini Festival. Già dallo scorso febbraio è stata aperta la prevendita dei biglietti del nuovo allestimento di NORMA che andrà in scena la prossima estate l’8 e il 10 Luglio 2012 nel meraviglioso scenario del Teatro Antico di Taormina con un successoincredibile di vendite, tanto che già alcuni settori come il parterre e la tribuna stanno andando verso il gran pienone.

«Si tratta – ha detto Castiglione – di un nuovo spettacolare allestimento che utilizzerà l’intero spazio scenico del Teatro Antico per ricrearvi un’immensa foresta nascosta da imponenti rocce e dirupi: quella delle Gallie al tempo della conquista romana, dove si consuma la sofferta storia d’amore tra Norma, sacerdotessa dei Druidi e Pollione, proconsole dell’Impero Romano».
Sarà una spazio verde molto particolare che Castiglione metterà in scena grazie a soluzioni sceniche innovative che non mancheranno di sorprendere gli spettatori, in stretta simbiosi con le rovine romane attuali del Teatro Antico, messe in risalto proprio in segno della decadenza di Roma di fronte all’estremo sacrificio dei due protagonisti con cui si conclude drammaticamente l’opera.
D’altra parte, la Norma sembra essere l’opera più adatta per essere calata, appunto, tra le mura dell’antica cavea. Basterà uno scorcio di luna come quelli che sa offrire Taormina durante le belle notti d’estate, per avere un palcoscenico unico e irripetibile per arricchire una performance che si annuncia ricca di spettatori provenienti da tutto il mondo, allo scopo di trovarsi accolti da uno scenario che solo Taormina sa offrire ai suoi ospiti.

Enrico Rava Quintet “Tribe” Domenica 6 Maggio al Palacultura

rava,enrico rava,jazz,messina,ecm, concerto ravaENRICO RAVA, tra i apprezzati  jazzisti italiani  a livello internazionale, sarà, domenica 6 maggio al PalAntonello con TRIBE.

Negli anni le sue proposte musicali hanno seguito esperienze diverse e stimolanti.

Attivo sulla  scena jazzistica da metà degli anni sessanta, si è imposto velocemente tra i più convincenti solisti europei.
Personaggio schietto  ed artisticamente versatile si pone al di fuori di ogni schema come un musicista rigoroso e non incline alle convenzioni. Dalla sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali.
Tra la sua numerosa discografia sono da segnalare gli imperdibili Quartet (ECM 1978) “Rava l’opera Va” (Label Bleu 1993), “Easy Living” (ECM 2004), “Tati” (ECM 2005) e “The Words and the Days” (ECM 2007) e l’ultimissimo ”New York Days” (ECM 2009).


Non è difficile usare i superlativi per raccontare la sua avventura musicale, talmente ricco è il suo curriculum, talmente affascinante il suo mondo musicale, talmente lungo l’elenco dei musicisti con i quali ha collaborato ,italiani, europei, americani: Franco D’Andrea, Massimo Urbani,Stefano Bollani ( con cui suona da anni in un acclamatissimo duo) Joe Henderson, John Abercrombie, Palle Danielsson, Jon Christensen, Pat Metheny,Archie Shepp, Miroslav Vitous, Daniel Humair, Michel Petrucciani, Charlie Mariano, Joe Lovano, Albert Mangelsdorff, Dino Saluzzi, Richard Gallliano, Martial Solal, Steve Lacy ecc…
 
Nel settembre 2011 è uscito per ECM (etichetta con cui incide dal 1975) il nuovo CD in quintetto “TRIBE”.
Tribe è il titolo della sua ultima opera, ma anche del quintetto che guida. Tribe è composto da Fabrizio Sfera alla batteria, Gianluca Petrella al trombone, Giovanni Guidi al piano e Gabriele Evangelista al contrabasso.

Enrico Rava Tribe sarà, domenica 6 maggio ore 18 al PalAntonello, e chiuderà la 91ª stagione concertistica della Filarmonica Laudamo.
Per la performance di Enrico Rava Tribe non sarà effettuata prevendita. I biglietti al costo di € 20,00 saranno venduti direttamente al Palacultura Antonello dalle ore 17,30, sbrigatevi si va a esaurimento dei posti disponibili.

fonte