Il regalo di Natale del Governatore Lombardo: nuove assunzioni per i parenti delle vittime dell’Alluvione

raffaele_lombardo.jpgIl presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo, ha annunciato che verà’ predisposta una norma, affinche’, nei casi in cui si registri la necessita’, la pubblica amministrazione assuma un congiunto per ciascuna della famiglie colpite da lutto nell’alluvione dell’ottobre 2009 che ha colpito Messina. ”L’intervento – ha spiegato il governatore, che il giorno di Natale ha visitato la frazione piu’ colpita, Giampilieri, insieme al direttore generale della Protezione civile regionale Pietro Lo Monaco, agli assessori Mario Centorrino e Daniele Tranchida – sara’ sottoposto all’esame dell’Assemblea regionale gia’ in sede di legge finanziaria: ”Su questa proposta – ha sottolineato – sono sicuro di potere contare sulla sensibilita’ dell’intero parlamento”. E’ questo il regalo di Natale che il Governatore Lombardo ha voluto fare ai Messinesi. Il Presidente della Giunta Regionale ha anche aggiunto alcune considerazioni sulla situazione del dissesto idrogeologico nel Messinese e sui lavori fatti per contrastarlo: ”non intendo fare odiosi confronti con altre zone d’Italia – ha detto -, ma certamente la regione ha affrontato le ‘sue’ emergenze, dall’alluvione del 2009 alle frane che hanno colpito il territorio, con Sanfratello in testa, mettendo mano al proprio portafoglio. E’ stato fatto tutto il possibile e anche di piu”’. Nel corso dell’incontro di Giampilieri si e’ verificato anche lo stato degli interventi di messa in sicurezza. Lo Monaco, ”quasi il 70% dei lavori e’ stato appaltato e saranno avviati tutti entro marzo. Aspettiamo un segnale forte dallo Stato – ha detto Lo Monaco – affinche’ arrivino ulteriori fondi nazionali. In piu’, attendiamo il via libera da Roma per poter utilizzare i finanziamenti reperiti dalla giunta regionale all’interno dei fondi Fas e delle somme liberate dalla riprogrammazione dei fondi Por”.

Una scultura in dono ad Altolia, un Natale per ricordare le vittime dell’Alluvione

1293240292.jpgUna radice d’albero con tante ramificazioni che puntano verso l’alto: è una vera e propria ‘Radice di Vita’ l’opera d’arte realizzata da Aldobrando, artista Messinese e Giuseppe Aveni, Direttore dell’Azienda Foreste Demaniali di Messina, e donata alla comunità di Altolia, frazione di Messina devastata dall’alluvione del 1° ottobre 2009, nel corso della Messa della Notte di Natale. Un gesto sensibile che ha commosso i residenti del luogo e ha consentito di vivere il Natale all’insegna della speranza di un futuro migliore, dopo le tribolate vicende del post-alluvione e della ricostruzione.

L’opera, che rappresenta “l’essenza dell’essere”, come spiegano gli autori, dovrà essere collocata con esposizione ad est perchè l’orientamento delle radici verso il sole starà a significare la rinascita di una nuova vita, così come pure le radici stesse che vanno in tutte le direzioni rappresentano la ricerca di tutto ciò che ognuno di noi desidera che avvenga nella propria vita.

Gli autori dell’opera, unica nel suo genere, hanno voluto racchiudere tutto ciò che nella nostra esistenza si materializza e si concretizza cercando in tutte le direzioni, come le radici dell’albero, quelle risposte che molte volte non si hanno e pertanto ognuno di noi deve trovare nella serenità giornaliera la voglia di esistere ed essere sempre parte attiva di un mistero che è la vita.

E’ un messaggio estremamente forte che viene trasmesso ai cittadini di Altolia, ancora scossi dalla terribile alluvione del 1° ottobre 2009.

L’opera d’arte è stata consegnata sotto l’altare della Chiesa di Altolia durante la Messa della Notte di Natale, e ha visto la luce accanto al Bambinello.

Perchè è un segno di rinascita di un intero paese devastato dalla furia della natura, tartassato dall’incuria degli uomini ma con tanta tanta voglia di ripartire.

Babbo Natale regala a Messina la galleria di San Jachiddu tra gli svincoli di Giostra e Annunziata. Anche il Ministro per l’inaugurazione

1292959758.jpgIl Ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, ha inaugurato a Messina il III lotto del collettore autostradale nord degli svincoli di Giostra, la “galleria S. Jachiddu”, la cosiddetta “canna”, lunga 1096 metri. Alla cerimonia, all’esterno dell’imbocco della galleria (lato Giostra), presente il sindaco on. Giuseppe Buzzanca, il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, il presidente della Provincia regionale, Nanni Ricevuto, autorità civili e militari, è intervenuto l’Arcivescovo di Messina, Mons. Calogero La Piana, che ha benedetto l’opera completata. Il sindaco Buzzanca ha ringraziato il Ministro “per avere supportato con l’azione del Governo nazionale gli interventi finanziari necessari alla definizione dell’opera ed ha auspicato che nel prosieguo possa esserci attenzione anche per la realizzazione di una seconda galleria”. Il presidente Ciucci ha poi rilevato la fortunata coincidenza dell’apertura della galleria proprio all’indomani della presentazione del progetto definitivo del ponte sullo Stretto di Messina. Infine il Ministro Matteoli, nel portare il saluto del Governo, ha sottolineato che l’apertura del III lotto non è un punto di arrivo ma un punto di partenza per tutte le attenzioni che il Governo dovrà prestare per dotare di infrastrutture necessarie ed adeguate ai tempi tutto il Mezzogiorno. La realizzazione comprende il terzo lotto degli svincoli Giostra e Annunziata, cioè il tratto stradale, previsto già con l’accordo di programma, sottoscritto il 19 dicembre del 1989, per collegare il viale Annunziata con lo svincolo autostradale di Giostra (oggetto del primo e del secondo lotto in corso di esecuzione), mediante il tratto in Galleria di circa un chilometro. Il sindaco Buzzanca, dopo che gli furono attribuiti i poteri speciali per la prosecuzione delle procedure legate all’emergenza della mobilità, considerato che il terzo lotto sarebbe stato completato prima degli altri due, dispose di realizzare un rampa tra l’uscita sud della Galleria ed il viale Giostra in modo da attivare in via provvisoria ed in tempi ridotti, una infrastruttura viaria urbana, di connessione tra la parte a monte di viale Giostra con la zona alta dell’Annunziata, in cui sono ubicati nuovi insediamenti universitari ed aree a forte densità residenziale. L’appalto complessivo delle opere oggi consegnate assomma ad oltre 20 milioni di euro; aggiudicato il 4 settembre 1997 all’A.T. I. costituita dalla Torno Internazionale S. p. a. (già TORNO S. r. l., oggi Torno Global Contracting S. p. a.) e dalla Società Ingegneria Civile S. r. l. in liq. (già C. E. C. – Civile Engineering Company S. r. l., già Impresa GITTO S. r. l.), era stata estromessa nel 2006 dall’appalto. L’Amministrazione comunale, rimanendo il 10 per cento dei lavori da eseguire aveva deciso l’ultimazione in danno. Nel 2007 poi con OPCM 3633 del 15 dicembre 2007, il terzo lotto era stato inserito tra quelle ritenute strategiche per l’emergenza ambientale, secondo il decreto del Presidente del Consiglio del 6 settembre 2006, per cui il completamento dell’opera, riappaltata all’impresa Consoter srl, fu consegnato dal commissario Buzzanca, il 23 marzo del 2009. Oggi ultimata l’opera con il collegamento provvisorio tra Giostra Annunziata, si resterà in attesa della definizione del primo e secondo lotto. Il tratto che si apre stamani, con caratteristiche di strada urbana di collegamento locale, comprende una corsia per senso di marcia, e per eseguire alcuni interventi residuali, sarà chiuso la notte dalle ore 21 alle 7 del mattino. La velocità massima consentita è di 40 chilometri orari rilevabile con i dispositivi elettrici di misurazione che sono stati istallati lungo il percorso; è esclusa la circolazione dei mezzi pesanti con massa a pieno carico di oltre 3,5 tonnellate e di vetture che trasportano esplosivi o prodotti facilmente infiammabili; le due corsie sono delimitate nella mezzeria da indicatori flessibili verticali; non sarà consentita la circolazione pedonale o ciclistica, come dalla segnaletica orizzontale e verticale collocata lungo la strada.

Al Palazzo Arcivescovile la mostra dei presepi

 

presepe.jpgLa sezione messinese dell’associazione italiana “Amici del presepio” ha organizzato la “V Mostra di Arte presepiale”, ospitata da sabato scorso, 18 dicembre 2010, al 9 gennaio 2011 nei chiostri del Palazzo Arcivescovile in via I settembre, con il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, del Comune e dell’Ente Teatro di Messina, che ne cura l’allestimento.

 

La rassegna è stata presentata dall’Arcivescovo di Messina, Mons. Calogero La Piana e dall’On. Giovanni Ardizzone.

 

Circa 50 opere, divise in tre settori: presepi, diorami e sculture, provenienti dalla locale sezione dell’associazione e da altre dislocate sul territorio nazionale. Una testimonianza unica nel suo genere per la varietà e la tipologia dei lavori proposti. L’edizione 2010-2011 è arricchita dall’esposizione di opere in stile napoletano, realizzate dai più importanti maestri presepisti in ambito nazionale, conosciuti e apprezzati anche all’estero.

 

La parte iniziale sarà dedicata ai presepi “aperti”, cioè visibili a 360 gradi e realizzati con diversi stili e ambientazioni (popolare, napoletano, orientale…), con una particolare attenzione alle opere siciliane.

 

Il percorso espositivo, realizzato in penombra, conduce nell’affascinante mondo dei diorami presepistici, caratterizzati da un’unica veduta e dalla cura nei minimi particolari, con splendidi giochi di prospettiva ed effetti luce.

 

Nel settore riservato alle sculture, apposite vetrine ospitano i singoli pezzi (figure, terracotta, piccoli presepi…), per valorizzare ogni aspetto della collezione.

 

Gli obiettivi dell’associazione italiana “Amici del presepio” – sezione di Messina (www.presepimessina.itinfo@presepimessina.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), nata nel 2001 e presieduta da Luigi Genovese, sono la promozione della cultura del presepe e la proposta di nuove attività per chiunque voglia operare nel settore. Tra le diverse iniziative si ricordano, infatti, l’organizzazione di mostre d’Arte presepiale in città e provincia, la costruzione di presepi in alcune chiese, tra cui la Cattedrale, la realizzazione di corsi di tecnica e la partecipazione a importanti rassegne nazionali e internazionali.

 

L’esposizione è aperta tutti i giorni, dalle ore 16.30 alle 20.30; eventuali visite fuori orario per gruppi e scolaresche si possono concordare con gli organizzatori dell’evento.

 

 

L’Ecopass di nuovo attivo

ecopass.jpgDa oggi è nuovamente applicato il ticket ecopass che regolamenta accesso e circolazione dei veicoli a Messina, introducendo il tagliando col pagamento di una tassa, disposto dal sindaco Giuseppe Buzzanca, quale Commissario delegato per le misure dell’emergenza ambientale nel settore del traffico e della mobilita’. Buzzanca, ha annunciato il ritorno all’applicazione del ticket dopo il decreto del Consiglio di Stato che in sede giurisdizionale ha accolto l’istanza di misure cautelari provvisorie e per l’effetto, ha sospeso l’esecutivita’ della quattro sentenze appellate sino alla discussione della camera di consiglio del 18 gennaio 2011. Buzzanca aveva presentato nel novembre scorso, ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar del Lazio in merito all’Ecopass e alla Ztl. Buzzanca ha confermato che l’applicazione del ticket sara’ fatta sino al 31 dicembre, data di scadenza dell’ordinanza con la quale era stata introdotto l’ecopass in via sperimentale il 1 giugno scorso e dal 1 gennaio con una nuova ordinanza che sara’ rimodulata con le modifiche evidenziate dal Tar. Vi saranno controlli a campione della polizia municipale mentre dal nuovo anno saranno avviati sistemi di riscossione sempre piu’ automatizzati.

In via Pietro Castelli nascerà un nuovo polo scientifico

51252239.jpgIl Consiglio di Amministrazione dell’Università di Messina ha autorizzato la pubblicazione del bando di gara per la realizzazione del nuovo polo  didattico interfacoltà da realizzare nell’edificio dell’ex Istituto di Anatomia Umana di via Pietro Castelli. E’ la conclusione di un iter procedurale non privo di problemi per il continuo modificarsi della normativa e soprattutto per la decisione dell’Università di inserire nel progetto lavori supplementari per rispondere ad importanti requisiti antisismici.
La realizzazione del nuovo polo didattico è importante perché risponderà alle necessità didattiche delle Facoltà che si trovano in centro città.
Saranno realizzate su 2 mila mq. 16 aule:
*2 da 100 posti;
*6 da 50 posti;
*8 da 40 posti;
*1 aula magna da 200 posti.
Il nuovo polo ospiterà uffici di supporto didattico ed un internet point per ogni piano, oltre a servizi per gli studenti.
Nella stessa seduta, è stato approvato il secondo assestamento del bilancio universitario, per l’esercizio 2010. Tale provvedimento, in assenza di comunicazione ministeriale sull’assegnazione del finanziamento statale (FFO), rappresenta una tappa importante per la chiusura dell’esercizio finanziario 2010. Sarà possibile, così, fronteggiare alcune voci di spesa, tra le quali l’aumento stipendiale ISTAT per i docenti universitari.

Oggi il seminario “Beni confiscati dallo Stato alla mafia”

 

12542_pnw_big_mafia1.jpgInizia stamattina, dalle 9.30, presso l’Istituto Ignatianum di Messina, seminario regionale su “Beni confiscati dallo Stato alla mafia: un’opportunità per il mondo del volontariato, organizzato dai tre Csv siciliani: Cesv di Messina, Cesvop di Palermo e Csv Etneo

“Beni confiscati dalla Stato alla mafia: una opportunità per il mondo del volontariato. Il ruolo dei Centri di Servizio per il volontariato della Sicilia”. E’ il titolo del seminario formativo, realizzato nell’ambito di un’azione regionale sulla formazione delle risorse umane, promosso dai tre Centri di Servizio per il Volontariato siciliani (Cesv di Messina, Cesvop di Palermo e Csv Etneo) e in programma mercoledì 15 dicembre, dalle 9.30 alle 18.30, presso l’Istituto Ignatianum di Messina. Tra i relatori del seminario il prefetto di Messina Francesco Alecci, Giacomo Barbato, vice prefetto dell’”Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata”, Pier Paolo Romani, coordinatore nazionale di “Avviso Pubblico”, il professore Costantino Visconti (Università di Palermo) e Umberto Di Maggio, referente Libera Sicilia.

Nuove opportunità per il volontariato

L’utilizzo ai fini sociali dei beni confiscati dallo Stato alla mafia assume sempre più rilevanza all’interno dei nostri territori. Tale importanza è data dalla oggettiva opportunità che rappresenta per il mondo del volontariato l’utilizzo di questi beni per la realizzazione di progetti, iniziative attività in risposta ai bisogni del territorio.

Obiettivi del seminario sono quelli di approfondire la conoscenza relativa alla normativa sull’uso a fini sociali dei beni confiscati alla mafia ed elaborare ipotesi di collaborazione congiunta tra i CSV Siciliani, le reti associative, il Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato Regione Siciliana e le istituzioni competenti per diffondere le opportunità collegate all’uso a fini sociali dei beni confiscati.

Contenuti del seminario:

· La normativa di riferimento alla luce delle recenti modifiche, il ruolo delle istituzioni e degli organismi del Terzo Settore.

· Ruolo e funzioni dell’”Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata”.

· Strumenti e modalità operative-

· Esperienze a confronto.

Destinatari

Al seminario parteciperanno i componenti degli staff dei CSV e i componenti volontari dei consigli Direttivi e dei volontari impegnati nella realizzazione delle attività dei CSV nel territorio (a titolo di esempio, responsabili di delegazione, referenti di distretti del volontariato, referenti dei coordinamenti locali).

Struttura

Il seminario della durata di una giornata si articola in tre sessioni:

· la prima plenaria di approfondimento

· la seconda di confronto e condivisione in tre gruppi di lavoro paralleli finalizzati alla individuazione di proposte operative

· la terza di condivisione in plenaria dei lavori dei gruppi ed individuazione di piste di lavoro comuni

Il programma

1° sessione ore 9.30 – 12.30

· La normativa di riferimento alla luce delle recenti modifiche, il ruolo delle istituzioni e degli organismi del Terzo Settore.

· Ruolo e funzioni dell’”Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.”

Relatori:

· S.E. dott. Francesco Alecci Prefetto di Messina

· dott. Giacomo Barbato Vice Prefetto ”Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.”

· Dott. Pier Paolo Romani. Coordinatore Nazionale Avviso Pubblico

· Procedure, Strumenti e modalità operative.

Relatori

· Prof. Costantino Visconti. Università di Palermo

· Umberto Di Maggio. Referente Libera Sicilia

2° Sessione ore 12.30 – 13.30

ore 14.30 – 17.30

Gruppi di lavoro:

1° Modalità di destinazione a fini sociali dei beni confiscati. Ruolo e funzioni delle organizzazioni di volontariato. Coordinatore Marco Gurrieri; esperti Alfio Curcio (Cooperativa soc. a. r.l. “Beppe Montana Libera Terra), Davide Ganci (Coop. Ali)

2° Pubblica amministrazione e organizzazioni di volontariato: procedure, modalità e strumenti operativi.

Coordinatore Salvatore Rizzo, esperti Armando Rossitto, Vice sindaco del Comune di Lentini, Patrizia Opipari ARCI ragazzi

3° La progettualità sociale e l’uso a fini sociali dei beni confiscati. Coordinatore Adriano Ficano, esperti Gaetano Giunta (Ecosmed) e Umberto Di Maggio (Libera)

3° Sessione ore 17.30 – 18.30

Condivisione del lavoro dei gruppi e conclusioni da parte dei presidenti dei CSV.

 

Taormina: il programma delle festività natalizie

natale_2010_il_corso_umberto.JPGFestività natalizie all’insegna della tradizione nella “Città del Centauro”. Il governo cittadino del Sindaco, Mauro Passalacqua, infatti, ha stilato il programma degli eventi in programma nella “Perla dello Jonio” che proseguiranno fino al dieci gennaio 2011. Il calendario prevede oltre cinquanta iniziative che vedranno come palcoscenico, a ritmo quasi giornaliero, non solo il centro storico ma anche le frazioni di Mazzeo e Trappitello. Numerosi gli appuntamenti tradizionali come i presepi viventi e l’accensione dei falò. Tra i momenti da non perdere “Cioccolart Sicily” che sarà avviata nella Chiesa del Carmine dove saranno esposte opere d’arte di cioccolato. Sabato primo gennaio è confermata, inoltre, la manifestazione “Tuffo a mare e corsa di Capodanno”. Nella stessa giornata, alle 18, al Palazzo dei congressi, avrà luogo il Concerto dell’Orchestra a Plettro. A seguire, la consegna dei premi “Città di Taormina” (terza edizione), la Borsa di studio “Flaviana Ferri” e il “Premio Enrico Lo Turco”. Tra le altre iniziative, si può elencare, inoltre, la riapertura della pista di pattinaggio nella terrazza del parcheggio “Porta Catania”. Quanti vorranno trovarsi immersi nel centro di Taormina tra shopping ed iniziative culturali tra cui mostre fotografiche e pittoriche, spettacoli teatrali ed altro, potranno anche osservare gli addobbi natalizi. Insomma una serie di tanti eventi che confermano la tradizione dell’ospitalità di Taormina. Il programma completo delle iniziative, organizzato in collaborazione con alcune associazioni locali, si trova nel sito ufficiale della casa municipale “www.comune.taormina.it”. In questo portale basterà ciccare “Natale” per poter consultare il depliant ufficiale.
Assessorato alla Comunicazione
Per info in orari di ufficio
0942 610251 

Questo il dettaglio delle iniziative in programma nei prossimi giorni del “Natale a Taormina”
venerdì 17 dicembre
Palazzo dei Congressi ore 19,30
Orchestra Sinfonica ISTITUTO COMPRENSIVO 2
sabato 18 dicembre
Chiesa San Francesco di Paola ore 19,00
Concerto GUENDALINA CONSOLI – Pianoforte
Chiesa S. Caterina ore 19,00
Concerto CINZIA DATO E FILIPPO ARAZETTO – Duo Pianoforte e Corno
Palazzo dei Congressi ore 21.00
Spettacolo Teatrale “MISERIA E NOBILTÀ”
Istituto Paritario “S. MARIA DI GESÙ REDENTORE” – Taormina
domenica 19 dicembre
Chiesa Santa Caterina ore 19,00
Stidda di l’Orienti echi di canti natalizi della gente di Sicilia
CARLO MURATORI Voce recitante, Canto e Chitarre
Chiesa San Francesco di Paola ore 19,00
Concerto Marco Carmina – Pianoforte
Palazzo dei Congressi ore 18.00
Spettacolo Teatrale “MISERIA E NOBILTÀ”
Istituto Paritario “S. MARIA DI GESÙ REDENTORE” – Taormina
Lunedì 20 dicembre
Piazza IX Aprile ore 18,00
BABBO NATALE IN FESTA SOTTO L’ALBERO
mercoledì 22 dicembre
Chiesa S. Caterina ore 19,00
Concerto CINZIA DATO – Pianista
Cattedrale S. Nicolò di Bari ore 19,00
Concerto del CORO MILLEVOCI ISTITUTO COMPRENSIVO 2
giovedì 23 dicembre
Chiesa S. Caterina ore 19,00
Concerto Gospel – ASSOCIAZIONE CORALE STESICOREA
venerdì 24 dicembre
SFILATA PERSONAGGI CARTOONS
lungo il Corso Umberto ore 10,30 offerto da Salmoiraghi & Viganò
ZAMPOGNARI
FALO’
Piazza Duomo ore 22,30
Piazza S. Caterina ore 23,00
Trappitello ore 23,00
Mazzeo ore 23,00
sabato 25 dicembre
PISTA DI PATTINAGGIO pomeriggio con animazione per i bambini
Corso Umberto ore 18,00
46 SIZE STREET BAND giocolieri e acrobati
offerto dall’Associazione Albergatori e Giovani Albergatori Taormina
domenica 26 dicembre
Corso Umberto ore 10,00-13,00
IL TRENINO DEI SOGNI
Corso Umberto 16,30
ARTISTI DI STRADA
offerto da Salmoiraghi & Viganò
ZAMPOGNARI
lunedì 27 dicembre
Chiesa Santa Caterina ore 19,00
Concerto PALERMO ART ENSEMBLE
martedì 28 dicembre
SFILATA PERSONAGGI CARTOONS
lungo il Corso Umberto ore 10,30 offerto da Salmoiraghi & Viganò
Chiesa Santa Caterina ore 19,00
Concerto OMNIAR TRIO
mercoledì 29 dicembre
Basilica Cattedrale ore 19,00
Coro Don Bosco Città di Taormina
giovedì 30 dicembre
Corso Umberto ore 16,00
SFILATA CARRETTI SICILIANI
Palazzo dei Congressi ore 19,00
Concerto ORCHESTRA A FIATI di Delianuova
sabato 1 gennaio TUFFO A MARE E CORSA DI CAPODANNO Libera partecipazione di atleti
PISTA DI PATTINAGGIO pomeriggio con animazione per i bambini
Palazzo dei Congressi ore 18.00
Concerto di Capodanno
ORCHESTRA A PLETTRO Città di Taormina
Patrocinato dall’Associazione Albergatori Taormina
a seguire consegna dei Premi CITTA’ DI TAORMINA III edizione
Borsa di studio FLAVIANA FERRI
Premio ENRICO LO TURCO
Riconoscimento speciale al
GRUPPO INTERFORCE JONICA PROTEZIONE CIVILE
domenica 2 gennaio
Corso Umberto ore 16,00
SFILATA CARRETTI SICILIANI
Chiesa Villagonia ore 19,00
CONCERTO
domenica 6 gennaio
Parcheggio Porta Catania ore 10,30
ARTISTI DI STRADA
offerto da Salmoiraghi & Viganò
ZAMPOGNARI
Basilica Cattedrale ore 20,00
TAO MUSIC CHRISTMAS FESTIVAL IV EDIZIONE
PISTA DI PATTINAGGIO pomeriggio con animazione per i bambini
Altre iniziative Dal 10 dicembre al 10 gennaio
Parcheggio Porta Catania
PISTA DI PATTINAGGIO
Dal 07 dicembre al 7 gennaio
Palazzo dei Congressi
NATALE VOLA AL CINEMA
Dal 13 dicembre al 06 gennaio
c/o Oratorio Salesiani
3° TORNEO DI CALCETTO – CHRISTMAS CUP
26-30 dicembre e 02-08-09 gennaio ore 19,00
Santuario Madonna della Rocca
PRESEPE VIVENTE
Mostre 1 dicembre – 6 gennaio
Fondazione Mazzullo – Sala Colonna
“MITI E LEGGENDE DI SICILIA”
12 dicembre – 26 dicembre
Fondazione Mazzullo – Sala Colonna
Mostra pittura, scultura e fotografia
“100 PITTORI A TAORMINA”
18 dicembre – 8 gennaio
Chiesa del Carmine
CIOCCOLART SICILY
Sorprendenti opere
d’arte di cioccolato
8 dicembre – 6 gennaio
Chiesa S. Francesco di Paola
Mostra foto
ARCHIVIO MALAMBRÌ
Fondazione Mazzullo – ore 17,30
incontro dibattito a cura del Prof. Salvatore Farina
“LA STORIA DEL CIOCCOLATO DAGLI AZTECHI AI GIORNI NOSTRI”
4 gennaio
Fondazione Mazzullo ore 17,30
A cura di Salvatore Cappello pasticcere membro
Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani
workshop degustativo “ESPERIENZA DEGUSTATIVA SUL CIOCCOLATO”
5 gennaio – 12 gennaio
Fondazione Mazzullo
Mostra Pittura “VISUALIZZAZIONI POETICHE” di Eliseo Laganà
Presentazione del libro “POESIE D’AMORE” di Di Giacomo Salvatore

Frazioni
MAZZEO
Mercoledì 22 dicembre
Scuola elementare Mazzeo ore 10,00
ANIMAZIONE PER I BAMBINI
Martedì 28 dicembre
Per le vie della frazione ore 15,00
BABBO NATALE BAND
Mercoledì 5 gennaio
Per le vie della frazione ore 15,00
Babbo Natale Band
TRAPPITELLO
26-27/dicembre 1-2-5-6-9 gennaio
Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – Santa Venera – ore 18,00/21,00
PRESEPE VIVENTE VII edizione
UNA LUCE BRILLÒ…VENITE A VEDERE!
martedì 21 dicembre
Piazza XXV Aprile ore 18.00
BABBO NATALE IN FESTA
lunedì 27 dicembre
ore 15.30
PRESEPE VIVENTE Per gli anziani ed i diversamente abili
martedì 28 dicembre
Piazza Falcone Borsellino ore 18.00
BABBO NATALE IN FESTA
mercoledì 5 gennaio
ore 16,30
CORTEO DEI FIGURANTI
partenza da Piazza XXV Aprile (dalla delegazione)
Variazioni al programma possono
essere causate da forza maggiore

Stamattina un convegno internazionale di studi su Jeanette Power

3130.jpgUn Convegno Internazionale di Studi sulla straordinaria attività scientifica della pioniera delle scienze del mare Jeannette Villepreux Power, durante la sua lunga residenza in Sicilia (1818-1842). Oggi, venerdì 10 dicembre 2010 alle 10, nei locali dell’Istituto Talassografico a San Raineri (accanto alla Marina Militare), studiosi francesi e italiani discuteranno sulle sue importanti ricerche scientifiche.
L’obiettivo del convegno è riscoprire e divulgare l’importante attività scientifica della Power, per troppo tempo dimenticata. Tra il 1818 e il 1842 Jeannette Villepreux, che nel 1818 aveva sposato a Messina il mercante inglese James Power, svolgeva importanti ricerche scientifiche nel campo delle scienze naturali, della biologia marina, della acquariologia, della botanica, della zoologia, della astronomia, ecc. Proprio a Messina nel 1832 inventava il moderno acquario per osservare e studiare pesci e molluschi dello Stretto arrivando così a risolvere l’annosa controversia sull’origine della conchiglia dell’Argonauta Argo. 
L’incontro su “Jeannette Villepreux Power. Tra storia, scienza e cultura nella Sicilia dell’Ottocento”, patrocinato dall’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, è organizzato dall’Istituto di Studi Storici “Gaetano Salvemini”, con l’Accademia Peloritana dei Pericolanti e l’Istituto dell’Ambiente Marino e Costiero del Cnr –  Istituto Talassografico di Messina, la Società Siciliana di Scienze Naturali di Palermo e l’Associazione Jeanne Villepreux Power di Parigi. 
Le tre sessioni del convegno saranno dedicate a Jeannette Villepreux Power a Messina, alle sue ricerche sulla biologia marina nello Stretto e ai suoi studi su flora, fauna e ambiente naturale nella Sicilia dell’Ottocento.
A Jeannette Power nel 1997 l’International Astronomical Union ha intitolato un sito sul pianeta Venere denominandolo “Villepreux-Power” (22°S/210°E) in riconoscimento del suo contributo alle scienze naturali.

Ecco tutte le iniziative natalizie nel dettaglio: gli eventi in città

tuttomusika_natale.jpgLa rassegna si avvierà l’otto dicembre, con il Concerto in Cattedrale, alle ore 19, “Un Angelo per dire Ave alla Piena di grazia”, per voce ed organo, con Eleonora Minutoli, Alessandra Foti, Luigi Lombardo e Giuseppe Lo Turco, organista Stefania La Manna; ed alle ore 18, con l’inaugurazione del grande albero bianco, a piazza Cairoli, e la proiezione video, delle istallazioni realizzate, negli spazi cittadini, dai dieci artisti messinesi, che saranno presenti con il sindaco Buzzanca. Sempre alle ore 18, a PIAZZA CAIROLI, si terrà il “Concerto delle Cornamuse”. Il calendario degli appuntamenti prevede quale evento musicale di richiamo, il concerto di Antonella Ruggiero “Regali di Natale”, che si terrà nella Basilica Cattedrale, lunedì 27 dicembre, alle ore 21. Il programma completo propone in CATTEDRALE: domenica 12, alle 19, video-visita guidata daMons. Letterio Gulletta “Angeli in cattedrale: Messaggeri di futuro”, con commenti organistici di Giovanni Lombardo. Domenica 19, alle 19, coro multietnico e interconfessionale “Gospel Project”, diretto da Pietro Marchese; lunedì 20, alle 18, “Progetto Musica – Regione Sicilia”, a cura degli Istituti Comprensivi Tommaso Cannizzaro – Galatti e Boer – Verona Trento e della Scuola Media Mazzini; alle 21, “orchestra del Conservatorio Arcangelo Corelli”, diretta da AntoninoFogliani, con l’organista Emanuele Cardi, che eseguirà musiche di Saint Saens, Respighi, Guilmant. Lunedì 27 dicembre, alle 21, concerto di Antonella Ruggiero “Regali di Natale”. Martedì 28, alle 18.30, recital di Cori messinesi riuniti, in collaborazione con Ars Cori – Sicilia, “Ci serve un Angelo per la via (anniversario del terremoto 1908)”. Domenica 29, alle 18.30, American Gospel. Domenica 2 gennaio 2011, alle 18.30, concerto per l’anno nuovo “Veni Emmanuel”, con l’organista Massimo Nosetti. Lunedì 3 gennaio, alle 19, “La crisi degli Angeli” – Adorazione dei pastori di Caravaggio, coro ouverture, letture, ritmi e danza con le danzatrici Serena Spampinato e Natalia Zirilli per le coreografie di Rita Colosi. Al PALACULTURA ANTONELLO saranno proposti: lunedì 20 dicembre, alle 20.30, “Natale in ogni dove”, a cura di Studio Danza della prof.ssa Mariangela Bonanno in collaborazione con l’associazione culturale “Diapason”, diretta dalla prof.ssa Marialuisa Petti e per la regia di Valerio Vella, lo spettacolo prevede una raccolta di fondi in favore della Onlus ABC – Amici dei Bimbi in Corsia. Giovedì 30 dicembre, alle 21, “Tra terra e Cielo”, teatrodanza e videoimmagine proposto dalla Compagnia delle Arti Visive di Messina, ideazione e regia di Giuseppe Crupi e coreografie di Brunella Macchiarella. Domenica 2 gennaio, alle 21, “I nostri e i vostri angeli”, il balletto di Messina dell’Istituto Regionale della Danza con la direzione artistica di Emma Prioli, coreografie di Mimma Cubeta, Claudia Bertuccelli, Ernesto Forni e Angela Lombardo, ospiti Alessandro Di Carlo e Paola D’Antoni. Lunedì 3 gennaio, alle 21, “Angeli o demoni forse solo uomini”, del Centro Formazione Danza con le coreografie di Antonio Gullo, Milena Freni e Roberto Antonazzo. Sempre al Palacultura Antonello dal 4 al 6 gennaio, “La Città creativa” un programma di musica ed approfondimenti dedicati a realtà cittadine operanti nel campo della ricerca e dell’elaborazione della musica etnica siculo-mediterranea e della produzione giovanile messinese di qualità, proporrà il 4 gennaio, Gabriele Savasta ed Entourage; mercoledì 5, Nemas Project (ex Kunsertu); giovedì 6, Doctor Com e Banda Mariù, mentre a febbraio saranno organizzati due workshop su strumenti caratteristici della nostra area, il Tamburello, tenuto da Giacomo Farina, ed il Marranzano, tenuto da Luca Recupero. Nella CHIESA di S. FRANCESCO all’IMMACOLATA, mercoledì 8 dicembre, alle 21.00, si esibirà la Compagnia Siciliana di musici e cantori. Nella CHIESA dello SPIRITO SANTO, per la II edizione di “Notti Disiata”, domenica 26 dicembre, alle19.30, “Colto e popolare nei suoni e canti del natale” a cura dell’associazione Kiklos e del Museo dei Peloritani, con Ciaramiddara Peloritani, Antichi Suoni gruppo strumentale vocale, Poeti Popolari, Piero Cartosio solista di Flauti rinascimentali e barocchi, Jazz Quartet “Pluriverso” con Cosimo Costantino al clarinetto, Antonino Magazzù al basso, Marco Spadaro alla chitarra e Angelo Tripodo alle percussioni, Kalamos Ensemble e la Corale Polifonica Ouverture con fiati Pastorali diretti da Giovanni Mirabile. A S. MARIA ALL’ARCIVESCOVADO, sabato 25 dicembre, alle ore 19, “Concentus angelicus in gloriosa nativitate Domini” con Fabrizio Longo, violino e Giannalisa Arena, clavicembalo. Giovedì 6 gennaio, alle ore 19, “Concerto della manifestazione: tra narrazione e stupore” con Paolo Blundo, oboe e Giovanni Forestieri, pianoforte. Domenica 9 gennaio, alle 19, “Concerto Barocco” con Lucia Fiorentino, mezzosoprano; Carmelo Nicotra, violoncello e Oriana Celesti, clavicembalo. A S. MARIA ALEMANNA, sabato 11 dicembre, alle ore 17, Lara La Corte presenterà il libro “La ballerina e la principessa” di Alessandra Marcello,con lettura di Patrizia Rizzo e venerdì 17, alle 17.30, Dario Tomasello presenterà il libro “La strada bianca” di Vincenza Lo Re, entrambi a cura della “Libreria Bonanzinga”. Lunedì 20 dicembre, alle 18.30, Gruppo Musicale dell’Istituto Comprensivo Gravitelli. Lunedì 27 dicembre, alle 18.30, il Duo pianoforte e violino con Debora Ilardo ed Emanuela Vadalà, proporrà musiche di Mozart e Schubert. Domenica 2 gennaio, alle 21, la Corale “I Mirabili” a cura dell’associazione Universitaria Noema. Martedì 4 gennaio, alle 18.30, Maria Claudia Donato in concerto eseguirà arie d’opera. Mercoledì 5 gennaio, alle 18.30, il duo flauto e pianoforte con Stefania Celeste e Daniela Dimoli con musiche di Mozart e Schumann. Nel programma del Natale 2010 è inserita una rassegna delle corali cittadine, in collaborazione con Ars Cori-Sicilia, che prevede sabato 11 dicembre, alle 21, nella CHIESA DEI CATALANI il Coro di voci bianche ‘Note colorate’, diretto da Giovanni Mundo, con Piero Blanca al pianoforte e Salverico Cutuli alla fisarmonica; domenica 12, alle 19, nella CHIESA S. MARIA ASSUNTA di FARO SUPERIORE il Coro Luca Marenzio diretto da Carmine Daniele Lisanti; domenica 19, alle 19, nella BASILICA DI S. ANTONIO, la Corale San Nicolo’ diretta da Nazzareno De Benedetto; giovedì 23, alle 19.30, nella CHIESA CRISTIANA VALDESE di via Laudamo il Coro G.P. da Palestrina diretto da Dario Pino; domenica 26, alle 18.30, nella CHIESA S. MARIA DEI MIRACOLI a Sperone, il Coro S. Maria dei Miracoli diretto da Giacomo Arena; domenica 2 gennaio, alle 19, nella CHIESA S. MARIA CONSOLATA al Don Orione, il Coro S. Luigi Orione diretto da Giuseppe Lo Turco; martedì 4, alle 19, nella CHIESA MADONNA DI POMPEI, il Coro Eugenio Arena diretto da Giulio Arena; giovedì 6 gennaio, alle 19.30, nella CHIESA SPIRITO SANTO, il Coro Poliphoniae Studium diretto Daniele Muscolino. Il cartellone prevede inoltre spettacoli di musica ed intrattenimento con i suonatori di zampogna che dall’8 al 24 dicembre animeranno le vie della città; dal 10 al 24, alle 16 a piazza Cairoli, il I torneo PES 2011 singolo; dal 21 al 23, dalle 17 alle 19, nell’Isola pedonale di Via dei Mille, la Famiglia Gargano proporrà un laboratorio con dimostrazione della costruzione dei pupi siciliani messinesi; martedì 28 dicembre, Cornamuse Scozzesi per le vie cittadine “the mid south highland pipes and drums”; dalle 18 alle 22, “gli Angeli sopra il Tirone”, luminarie e performance in via Degli Angeli con visita guidata ai resti di Santa Maria degli Angeli a cura dell’arch. Nino Principato ed infine alle 21.30 a piazza Duomo, concerto multietnico nell’ambito del Progetto G2-Seconde Generazioni. Alcune Mostre saranno infine allestite nel periodo natalizio: “Street Angels”, dall’ 8 dicembre al 6 gennaio, dodici sculture di arte contemporanea nelle piazze della città, a cura di Lucio Barbera, Giampaolo Chillè e Stefania Lanuzza; “Angeli di Carta”, dal 13 dicembre al 22 gennaio, al Palacultura (orari 10,30 – 12,30 e 15,30 – 19,30), esposizione bibliografica di Testi antichi dal XVI al XIX sec., a cura della dott.ssa Melina Prestipino; “Angeli senza tempo”, dal 14 dicembre al 22 gennaio, al Monte di Pietà (orari 10,30 – 12,30 – 15,30 – 19,30), pittura e scultura dal XVI al XX sec. Provincia Regionale di Messina a cura della dott.ssa Grazia Musolino; “I marmi alati della memoria”, dal 9 dicembre al 20 gennaio, i martedì e giovedì dalle 9.00 alle 11.00, visite guidate Cimitero monumentale a cura di Giovanni Molonia e Giuseppe Finocchio (info e prenotazioni 090.6409523 dott. A. Cocuccio). “Il presepe tra arte e tradizione”, dal 18 dicembre al 9 gennaio, V mostra di arte presepiale curata dall’Associazione italiana Amici del presepio; “L’angelo buono”, domenica 19 dicembre, alle 17, in via Maddalena n 8/10, incontro su arte e diversità a cura dell’Associazione “La Ragnatela”; “Angeli in… mostra”, al Salone della borsa della Camera di commercio, dal 9 al 12 dicembre, creazioni artigianali di artisti messinesi, a cura di Ela Carnabuci, dell’Associazione divolontariato 7000; “Gli angeli scendono sulla città”, dal 9 al 22 dicembre, laboratorio di realizzazione di angeli in vario materiale curato dall’XI Ist. Comprensivo Gravitelli – Scuola dell’infanzia. Il 6 gennaio, a Bordonaro, la secolare manifestazione del “Pagghiaru”. Infine sono previsti gli appuntamenti religiosi con la processione cittadina dell’antico ed artistico simulacro argenteo dell’Immacolata Concezione di Maria, che si terrà l’8 dicembre ore 16.00, con partenza dalla Chiesa S. Francesco all’Immacolata e la processione del Bambino Gesù, la notte di Natale sempre con partenza dalla Chiesa S. Francesco all’Immacolata. Il cartellone coordinato dall’assessore all’arredo urbano, Elvira Amata, ed organizzato dall’esperto del Sindaco per le manifestazioni culturali e pubblico intrattenimento, professoressa Oriana Celesti, e da Saverio Pugliatti dell’associazione Messina Fest, si realizzerà in collaborazione con l’assessorato alle politiche della Famiglia e politiche dell’integrazione multietnica, e con Fede Arte Musica.